Al via Viterbo Scienza, tre giorni di esperimenti riservati agli studenti

Al via Viterbo Scienza, tre giorni di esperimenti riservati agli studenti

Viterbo Scienza – celebrazione del professor Francesco Luiso, che ha insegnato scienze nel liceo Buratti nella seconda metà del Novecento – giunge all’ottava edizione e coinvolge oltre 500 ragazzi, 380 iscritti dalle loro scuole e 150 dalle famiglie.

Viterbo Scienza

L’evento si terrà in sala Gatti da oggi a venerdì ed è stato presentato dalla figlia Maria Cristina e da Domenico Arruzzolo, presidente di Viterbo con amore, che fornisce il suo contributo alla riuscita della manifestazione e a cui sono destinati i proventi delle iscrizioni dei singoli: 3 euro a partecipante. Una collaborazione, quella tra le famiglie Luiso-Zagari e Vca, che risale al 2014 e si è interrotta solo negli anni del Covid.

LEGGI ANCHE Gli studenti del Liceo Buratti si aggiudicano il primo premio a “I Colloqui Fiorentini”

Tre giorni di esperimenti

Sono tre gli esperimenti proposti ai ragazzi, il “frullato di cellule”, estrazione del Dna di un organismo, un latte speciale senza lattosio adatto ai celiaci e un gel da conservare nelle provette e riportare a casa. Negli anni scorsi si tenevano anche convegni a tema scientifico, quest’anno non sono previsti anche se non è escluso che se ne possa tenere uno più in là sullo spreco alimentare.

I tutor

I ragazzi saranno assistiti da 4 tutor: il figlio di Maria Cristina Luiso, un suo collega e due neo laureate di Unitus. Agli appuntamenti della mattina parteciperanno le scuole Bagnaia, Vanni, Orioli, Santa Maria del Paradiso, Carmine, Grandori, Ragonesi, Concetti, Canevari (sedi di Viterbo e San Martino), Saint Thomas, Tecchi, Buratti, scuola paritaria Suore francescane di Civita Castellana.

Andrea Tognotti

ARTICOLO COMPLETO SUL CORRIERE DI VITERBO DEL 13 MARZO – EDICOLA DIGITALE