Asl Viterbo, campagna di prevenzione e di promozione dei programmi di screening oncologico

Asl Viterbo, campagna di prevenzione e di promozione dei programmi di screening oncologico

Asl Viterbo, campagna di prevenzione e di promozione dei programmi di screening oncologico. Il poliambulatorio mobile sarà al centro commerciale Marcantoni di Civita Castellana e in piazza Oreste Leonardi a Oriolo Romano. E’ la campagna che vede impegnata la Asl di Viterbo, attraverso la presenza di un poliambulatorio mobile dedicato. L’iniziativa è sostenuta dalla Regione Lazio.

Giovedì 14 settembre a Civita Castellana

Presso il parcheggio antistante il centro commerciale Marcantoni di Civita Castellana, il truck itinerante sarà a disposizione della popolazione dalle ore 9 alle 13 e dalle 14 alle 18. Durante la giornata dedicata alla prevenzione, per lo screening del collo dell’utero saranno effettuati Pap test e Hpv test, per le donne in fascia di età dai 25 ai 64 anni con accesso diretto senza prenotazione. Gli esami eseguiti rientreranno nel percorso di screening secondo i protocolli previsti.

Per lo screening mammografico, per le donne in fascia di età compresa tra 50 e 74 anni, sarà effettuata attività di counselling e di prenotazione degli esami mammografici che verranno eseguiti attraverso agende dedicate, senza la necessità di passare ulteriormente per il Cup.

Per lo screening del colon retto, per gli uomini e le donne di età tra 50 e 74 anni, sarà effettuata attività di counselling e verranno distribuiti gli appositi kit per la esecuzione dei test Fobt di esame delle feci.

LEGGI ANCHE Va alla Tuscia il record di morti da tumore nel Centro Italia

Venerdì 15 settembre il poliambulatorio mobile sarà a Oriolo Romano

Nella giornata successiva, con gli stessi orari e le stesse modalità, il poliambulatorio mobile sarà presente a Oriolo Romano, in piazza Oreste Leonardi.

“Siamo felici di ospitare a Civita Castellana il truck itinerante della Regione Lazio e gli operatori della Asl di Viterbo – commenta il sindaco Luca Giampieri –. Attraverso questa iniziativa, che ha già toccato alcuni centri della Tuscia, è possibile infatti mettere in campo azioni concrete di prevenzione e di prossimità. Il più vicino possibile al luogo di residenza dei cittadini assistiti. Invito, dunque tutta la popolazione interessata dai tre programmi di screening a partecipare numerosa. La prevenzione e la diagnosi precoce, con la successiva eventuale presa in carico del bisogno di salute nei percorsi attivi presso la nostra Asl, sono fattori determinanti quando si parla di malattie oncologiche”.

A tal proposito la Direzione strategica della Asl di Viterbo ringrazia le Amministrazioni comunali di Civita Castellana e di Oriolo Romano per la collaborazione e per l’impegno fattivo, determinante per l’organizzazione delle due giornate dedicate ai programmi di screening.

IL CORRIERE DI VITERBO SU FACEBOOK E INSTAGRAM