Aveva rubato soldi e carte di credito sul treno Roma-Viterbo: in carcere 31enne romano

Aveva rubato soldi e carte di credito sul treno Roma-Viterbo: in carcere 31enne romano

Aveva rubato soldi e carte di credito sul treno Roma-Viterbo: in carcere 31enne romano. Nel pomeriggio dell’8 luglio a Roma, i militari del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Viterbo hanno scortato il 31enne  i di 31enne romano, ritenuto responsabile di rapina ed indebito utilizzo di strumenti di pagamento. I fatti risalgono al 3 luglio scorso. I carabinieri hanno così ottemperato ad ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale della Capitale.

Il provvedimento dell’Autorità Giudiziaria ha accolto gli esiti delle indagini degli stessi carabinieri che avevano arrestato l’uomo in piazzale Gramsci poco dopo l’episodio.

LEGGI ANCHE Rapina e minaccia la vittima sul treno Roma-Viterbo: in manette 31enne romano

“Il 31enne, con alle spalle altri precedenti penali – si legge in una nota-, mentre viaggiava a bordo di un treno regionale tra Roma ostiense e Viterbo Porta Romana, si ritiene abbia sottratto 180 euro, 2 carte bancomat, cellulare e caricabatterie dalla borsa di un passeggero, minacciando poi la vittima, una volta sorpreso, per guadagnarsi la fuga. Giunto a Viterbo, con una delle carte prese, avrebbe acquistato prodotti di tabaccheria da una rivendita locale. La procura della Repubblica di Viterbo, concordando con le risultanze investigative dell’Arma, aveva chiesto al gip l’emissione di una misura cautelare idonea, prontamente comminata. La refurtiva è stata recuperata contestualmente e nel fine settimana l’uomo è stato condotto al carcere di Roma – Regina Coeli”.

IL CORRIERE DI VITERBO SU FACEBOOK E INSTAGRAM