Bassano Romano, imbrattano facciata del Comune con scritte no vax

Bassano Romano, imbrattano facciata del Comune con scritte no vax

Bassano Romano, imbrattano facciata del Comune con scritte no vax. A darne notizia il sindaco Emanuele Maggi.

Il primo cittadino ha affidato a Facebook un lungo sfogo corredato da foto.

Edifici imbrattati da scritte no vax

“Queste sono le condizioni in cui si presenta la facciata del Comune di Bassano Romano, di altri edifici del centro storico e la Casa delle Culture questa mattina”, scrive Maggi.

“Esponenti di una frangia oltranzista dei No Vax, nel pieno della notte hanno agito, ancora una volta, danneggiando una intera comunità”, ha spiegato il sindaco.

Non è la prima volta

“Come già accaduto in passato, il paese si ritrova a dover fare i conti con la follia di chi per imporre un pensiero – prosegue Maggi-, devasta i beni di tutti ed offende una comunità”.

LEGGI ANCHE Scritte no vax sul muro di Villa Giustiniani a Bassano Romano. La reazione del sindaco | Foto

Avvisate le autorità

“Stiamo già contattando le autorità competenti – precisa il sindaco – mettendo a disposizione i filmati di cui disponiamo, come già fatto in passato, al fine di far compiere all’amministrazione della giustizia il suo corso quanto prima.

Ci attiveremo subito per pulire le scritte, ma è veramente indegno ed inaccettabile che ciclicamente ci troviamo a dover fronteggiare situazioni simili, spendendo soldi di tutti”.

“Gli appelli alla civiltà che abbiamo fatto in passato non sono stati colti”

“Vedo che gli appelli alla civiltà che abbiamo fatto in passato non sono stati colti – commenta Maggi -. Speravo che l’idea da diffondere fosse la ragione che muoveva queste persone; sarebbe bastato fare riunioni aperte al pubblico, volantinaggi, banchetti ecc”.

“Non ci faremo intimorire”

Ma qui l’obiettivo non è esporre ragioni NO VAX, ma vandalizzare un paese ogni cambio di stagione. Di certo non ci faremo intimorire confidando nella risposta della giustizia, che prima o poi arriverà.

IL CORRIERE DI VITERBO SU FACEBOOK E INSTAGRAM