Buche killer sulla sp 71, l’ira degli automobilisti

Buche killer sulla sp 71, l’ira degli automobilisti

Asfalto dissestato da anni, 5 chilometri di avvallamenti e crateri che si allargano sempre di più ogni volta che piove: monta la protesta a Corchiano e a Fabrica di Roma per lo stato vergognoso in cui versa l’arteria provinciale che collega i due paesi della Bassa Tuscia.

L’ira degli automobilisti

Un incubo per tutti gli automobilisti che percorrono quotidianamente la strada, chi per recarsi al lavoro, nelle numerose ceramiche della zona, e chi invece per raggiungere Roma provenendo da Corchiano. Si tratta quindi di un’arteria fondamentale, molto trafficata e allo stato attuale molto rischiosa. “L’asfalto grida ovunque vendetta, e andrebbe risistemato subito in maniera radicale prima che qualcuno ci lasci la vita”, denunciano gli automobilisti, che puntano il dito contro i rattoppi eseguiti dalla Provincia, i quali ogni volta si rivelano peggiori dei buchi, anzi dei crateri.

Buche killer

“I continui interventi degli operai della Provincia con sacchetti di asfalto freddo, malgrado la buona volontà, non riescono a tamponare una situazione ormai al limite – continua un automobilista che percorre ogni giorno la sp71 -. Inoltre, nelle giornate di forti piogge, la strada diventa un enorme fiume, a causa della mancata manutenzione delle banchine che superano, in alcuni punti, di oltre 30 centimetri il fondo stradale, non fungendo quindi da scolo. L’acqua rimane sulla carreggiata senza possibilità di defluire in modo regolare creando veri e propri torrenti”.

LEGGI ANCHE Erba alta, buche e poca sicurezza, il quartiere Pilastro alza la voce

A nulla sono valse le continue lamentele dei residenti

Anche gli abitanti della zona più volte hanno cercato di smuovere sia il sindaco di Corchiano sia la Provincia, responsabile della manutenzione. A nulla sono valse, per ora, le continue lamentele dei residenti, che spesso sono costretti a soccorrere gli utenti della provinciale per incidenti causati proprio dal dissesto del manto stradale. A forte rischio anche le gomme delle auto, danneggiate dalle buche killer, per la gioia dei gommisti della zona.

M.C.

ARTICOLO COMPLETO SUL CORRIERE DI VITERBO DEL 12 MARZO – EDICOLA DIGITALE