Tuscania, spaccio di droga: sospesa la licenza a un circolo privato

Tuscania, spaccio di droga: sospesa la licenza a un circolo privato

Tuscania, spaccio di droga: sospesa la licenza a un circolo privato. “Il questore di Viterbo – fanno sapere dalla questura – ha sospeso per 15 giorni la licenza di somministrazione di alimenti e bevande ad un circolo privato di Tuscania ai sensi dell’articolo 100 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza. Il provvedimento è stato adottato a seguito di una istruttoria curata da personale della Polizia di Stato della Divisione Amministrativa conseguente a quanto segnalato dalla Stazione dei Carabinieri competente per territorio”.

Arresto per spaccio di droga

“In particolare – spiega la polizia -, all’interno del locale è stato tratto in arresto in flagranza uno straniero per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e sequestrata cocaina, un bilancino di precisione e del mannitolo (sostanza utilizzata per il taglio della droga). E’ stato inoltre accertato che il suddetto circolo fosse frequentato da soggetti pregiudicati anche per reati in materia di stupefacenti, costituendo così un obiettivo pericolo per l’ordine pubblico, il buon costume e la sicurezza dei cittadini.

LEGGI ANCHE Alcol a minori, questore sospende licenza di un bar per 10 giorni

Il provvedimento

“La misura amministrativa – conclude la nota – è stata adottata tenuto conto che l’attività del circolo privato ha presentato situazioni idonee a determinare allarme sociale e, comunque, a costituire motivo di turbamento al normale svolgimento della vita collettiva. Inoltre la sospensione della somministrazione di alimenti e bevande risponde alla ratio di produrre un effetto persuasivo sui soggetti ritenuti pericolosi togliendo loro la disponibilità di un luogo di abituale aggregazione e avvertendoli della circostanza che la loro presenza è oggetto di attenzione da parte delle Forze di Polizia.
L’attività di controllo dei locali di pubblico esercizio da parte degli operatori della Divisione Polizia Amministrativa della Questura di Viterbo proseguirà anche nelle prossime settimane sull’intero territorio della provincia per verificare il rispetto di quanto prescritto dalla vigente normativa”.

IL CORRIERE DI VITERBO SU FACEBOOK E INSTAGRAM