Violenze fisiche e psicologiche sulla compagna, allontanamento e braccialetto elettronico per un 42enne viterbese

Violenze fisiche e psicologiche sulla compagna, allontanamento e braccialetto elettronico per un 42enne viterbese

Violenze fisiche e psicologiche sulla compagna, allontanamento e braccialetto elettronico per un 42enne viterbese. “Nella mattinata di sabato 25.03.2024 – fanno sapere dalla questura – la squadra mobile ha eseguito, nei confronti di un quarantaduenne viterbese, l’ordinanza del gip del tribunale di Viterbo della misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare, del divieto di avvicinamento alla persona offesa con applicazione del braccialetto elettronico”.

Inoltre, l’uomo ha l’obbligo di presentarsi alla polizia giudiziaria, tutti i giorni due volte al giorno, “perché gravemente indiziato di maltrattamenti in danno della convivente dal 2018 a oggi”.

I fatti

“In particolare – prosegue la nota -, emergeva che l’indagato maltrattasse la convivente con violente percosse e vessazioni psicologiche. L’indagine si è articolata con la acquisizione di sommarie informazioni da parte di una pluralità di soggetti a conoscenza dei fatti e su documentazione fotografica. Tutti elementi che permettevano la ricostruzione dei gravi indizi necessari per l’emissione delle misure cautelari sopraindicate”.

LEGGI ANCHE Maltrattamenti sulla compagna, braccialetto elettronico per 50enne viterbese

“Al termine delle indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Viterbo e svolte dalla squadra mobile presso la questura di Viterbo, il gip emetteva la suddette misure cautelari a carico dell’indagato. Deve esser fatto salvo il principio della presunzione di innocenza sino a sentenza definitiva”, conclude la nota.

IL CORRIERE DI VITERBO SU FACEBOOK E INSTAGRAM