A Palazzo dei Priori il festival dei luoghi medievali

A Palazzo dei Priori il festival dei luoghi medievali

Per il terzo anno consecutivo, il capoluogo ospita il festival dei luoghi medievali, giunto quest’anno alla sesta edizione.

L’evento a Palazzo dei Priori a partire dalle 10,30

L’appuntamento si terrà oggi nella sala regia di Palazzo dei Priori, con una doppia sessione di lavori: la mattina, a partire dalle 10,30 si terrà un incontro sull’importanza del festival e ancor di più della Rete delle città medievali italiane per il turismo storico e rievocativo, di cui Viterbo è capofila; nel pomeriggio, l’assemblea dei comuni aderenti alla Rete.

Il festival dei luoghi medievali

Partito dal comune di Pistoia, su intuizione di Renato Chiti per Medieval Italy, il festival sta registrando un consenso sempre più ampio, e ne è conferma tangibile la costituzione dell’importante Rete delle città medievali italiane, composta da 28 comuni, suddivisi in 10 regioni, caratterizzati da un patrimonio materiale e immateriale riferibile al periodo medievale di indiscutibile rilievo.

LEGGI ANCHE Turismo, Dies Natalis a Berlino

Turismo storico

Obiettivo della Rete, di cui è divenuto recentemente partner strategico l’Enit, l’Agenzia nazionale del turismo, è la creazione di un’offerta italiana di turismo profondamente incentrato sull’autenticità medievale dei luoghi, tramite la promozione congiunta di un calendario di eventi e rievocazioni storiche di assoluta eccellenza.

A far parte della Rete insieme a Viterbo le città medievali di Pistoia, Prato, Fucecchio, Calenzano, Volterra, Incisa Scapaccino, Ariano Irpino, Fermo, Monteriggioni, Serravalle Pistoiese, San Gimignano, Sutri, Civita di Bagnoregio, Cairo Montenotte, Anagni, Boville Ernica, Stroncone, Vitorchiano, Tarquinia, Mandas, San Gemini, Viterbo, Narni, Bevagna, Perugia, Santa Fiora, Scurcola Marsicana e Pandino.

ARTICOLO COMPLETO SUL CORRIERE DI VITERBO DEL 22 MARZO – EDICOLA DIGITALE