Al Teatro Boni omaggio a Paolo Conte e “Pillole di me” di Alessandro Benvenuti

Al Teatro Boni omaggio a Paolo Conte e “Pillole di me” di Alessandro Benvenuti

Al Teatro Boni omaggio a Paolo Conte e “Pillole di me” di Alessandro Benvenuti. La stagione del Teatro Boni di Acquapendente, con direzione artistica di Sandro Nardi, si avvia verso le battute conclusive, ma sempre con grande intensità. Nel prossimo fine settimana sono in programma altri due appuntamenti, tra musica e prosa.

Sabato 16 marzo 2024 alle ore 21

Sul palco dell’Alta Tuscia salgono i musicisti del progetto Sparring Partners in “Sotto le stelle del maestro Paolo Conte”, spettacolo prodotto da AR Spettacoli che ripercorre in suo omaggio il repertorio del grande cantautore e jazzista italiano, muovendosi tra brani che identificano lo swing, l’intimità e la profondità della “ruvida dolcezza” dell’autore, in un’esperienza delicata e intensa nel coinvolgimento del pubblico.

Omaggio a Paolo Conte

Il progetto nasce da artisti provenienti da esperienze e generi diversi, che si sono ritrovati insieme nel segno della ricerca della qualità espressiva legata alla musica d’autore di Paolo Conte. Gli Sparring Partners sono Ado Bertuzzi, Gabriele Tardiolo, Valerio Bellocchio, Graziano Baldini, Roberto Pierucci, Graziano Brufani, Roberto Forlini, Cristina Ghibelli, Silvia Pierucci. Il nome richiama il titolo di un brano di Conte e rappresenta il carattere esclusivo della proposta e allo stesso tempo ne sottolinea l’originalità. Lo sparring partner è colui che allena il pugile al combattimento, è quello che in sostanza prende le botte sul ring durante l’allenamento. Però, pur non godendo della celebrità, ha il grande privilegio di conoscere pregi e qualità del campione come nessun altro. Allo stesso modo gli Sparring Partners sono profondi conoscitori della musica di Paolo Conte e ogni arrangiamento viene affrontato con sensibilità e rispetto.

LEGGI ANCHE Teatro Boni e Unitus insieme per un percorso di formazione

Domenica 17 marzo alle ore 17.30

Alessandro Benvenuti porta in scena “Pillole di me”, uno spettacolo di memorie comiche, un po’ recitate, un po’ lette per raccontare al pubblico il divertimento di vivere una vita “sul filo di una comicità condensata in pillole salvifiche che proteggono il cervello e la sua cugina Anima dal brutto che l’esistenza ogni giorno ci propone con sadico entusiasmo, senza che nessuno le abbia minimamente chiesto niente”.

“Pillole di me” di Alessandro Benvenuti

“Avrei potuto scrivere ‘cavalli di battaglia’ – spiega l’autore e interprete Alessandro Benvenuti – Molti colleghi, arrivando a proporre un recital di monologhi tra i più apprezzati della loro carriera, usano quella forma lì per spiegare cosa andrà a vedere lo lo spettatore. Di questi tempi però di ‘battaglie’ ce ne sono anche troppe nel mondo, che alimentano stupide, feroci, quanto inutili guerre. Così ho optato per un titolo dal sapore un po’ medicamentoso: ‘Pillole di me’, niente di chimico, pastiglie di erbe vispe e naturali cresciute negli orti di casa mia. Spero che almeno per una sera diano a chi vorrà inghiottirle un po’ di ascetico sollievo”.

Domenica 24 marzo alle 17.30

Ultimo appuntamento con “Xanax” di Angelo Longoni, con Mario Antinolfi e Carla Schiavone, per la regia di Marco Cavallaro.

Informazioni

La stagione 2023-2024 “Sguardi oltre i confini” ha il sostegno di Comune di Acquapendente e Regione Lazio. Il Teatro Boni è ad Acquapendente (VT) in Piazza della Costituente 9. I biglietti sono in vendita anche online su Vivaticket. Per informazioni: www.teatroboni.it – 0763.733174 – 334.1615504.

IL CORRIERE DI VITERBO SU FACEBOOK E INSTAGRAM