Donatella Pandimiglio a The Voice Senior. Antoniozzi: “Grande orgoglio per la nostra città”

Beatrice Masci
16/03/2024

Donatella Pandimiglio a The Voice Senior. Antoniozzi: “Grande orgoglio per la nostra città”

“La partecipazione di un grande nome del teatro musicale italiano come quello di Donatella Pandimiglio alla trasmissione televisiva The Voice Senior lo scorso venerdì è motivo di grande orgoglio per la nostra città”.

Vecchi cinema viterbesi nell’abbandono, Antoniozzi si arrende “Non c’è chi investe”

A dirlo è l’assessore alla cultura Alfonso Antoniozzi che racconta il suo primo ricordo della cantante legato ai Sette Re di Roma, “un musical straordinario con Luigi Proietti scritto da Luigi Magni, con le musiche di Nicola Piovani, con Micha Van Hoecke alle coreografie e la regia di Garinei, al Sistina”.

“Indimenticabile, irresistibile, talentuosa, straordinaria. Quello che non sapevo allora (era il 1989) è che Donatella fosse nostra concittadina”, afferma l’assessore.

“Avrei dovuto arrivarci, visto che da ragazzo ogni giorno a Radio Verde lavoravo con sua sorella, ma tant’è!”.

Antoniozzi mette in soffitta il Centro produzione teatrale

Ripercorrendo la carriera di Donatella Pandimiglio, Antoniozzi ricorda la sua presenza artistica sotto i riflettori del Sistina, del Parioli, dell’Ambra Jovinelli e dei più grandi teatri italiani.

“E’ stato stupefacente ascoltarla, non più tardi di un mese fa, in una serata concerto dedicata a Mina: due ore di musica durante le quali non c’era una nota fuori posto, non una sbavatura, non un’incertezza di intonazione. Senza rete, senza auto-tuner, senza diavolerie meccaniche, senza auricolari. Semplicemente due ore in cui un talento purissimo sostenuto da una vita di studio e perfezionamento raccontava storie attraverso le note, ogni canzone si faceva racconto, ogni racconto si faceva teatro”, conclude l’assessore.

Scuola musicale, in Consiglio interrogazione FdI

Antoniozzi auspica “che i tuoi concittadini seguiranno con passione questo percorso televisivo: se ancora il talento e il merito hanno un posto in questa società sono certo di vederti in finale e altrettanto certo che, se questo dovesse accadere, Viterbo non mancherà di farti sentire tutto il suo affetto attraverso il televoto”.