Gli eventi di Pasqua al Museo della Città di Acquapendente

Gli eventi di Pasqua al Museo della Città di Acquapendente

Gli eventi di Pasqua al Museo della Città di Acquapendente. Questo fine settimana sarà possibile immergersi nell’arte e nella storia con un’esperienza indimenticabile.

Visita guidata esclusiva

Il 31 marzo e il primo aprile il Museo della Città accoglie i visitatori per una visita guidata esclusiva alle antiche Carceri Vescovili.

L’evento

Con un massimo di 5 persone a turno, i partecipanti avranno l’opportunità di esplorare un luogo ricco di storia e mistero, dove le pareti narrano storie antiche attraverso graffiti, disegni e simboli.

LEGGI ANCHE Carta trasformata in opere d’arte nella mostra al palazzo baronale a Calcata

Successivamente, i visitatori sanno accompagnati in un viaggio nell’affascinante mondo dell’arte e dell’artigianato visitando la mostra “Il ‘600 un’esplosione di colori”, dedicata alla storia millenaria della ceramica ad Acquapendente. Inoltre scopriranno l’evoluzione della produzione ceramica nel corso dei secoli, da semplici manufatti ad autentiche opere d’arte.

Informazioni

Il costo di partecipazione è di €9,00 a persona. Si può prenotare contattando la Cooperativa L’Ape Regina al telefono: 388 856 8841 o via mail: [email protected].

Il Museo della Città, Civico e Diocesano di Acquapendente è aperto ad aprile dal venerdì alla domenica (festivi e prefestivi) dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 19:00.

Laboratorio creativo

Vi suggeriamo anche di segnare in agenda l’evento del prossimo weekend:

Laboratorio Creativo: La Mia Campanella Aquesiana

Quando: Sabato 6 aprile e domenica 7 aprile, ore 16:00 – 17:00

Si potrà partecipare al laboratorio creativo durante l’antica Fiera delle Campanelle. Decorazione di piccole campanelle in ceramica secondo le tecniche locali o con motivi personalizzati.

Costo e prenotazioni

A partire da €5. Per prenotazioni  contattare Coop. L’Ape Regina al 388 8568841 (anche WhatsApp) o via mail a [email protected].

Si ricorda che è necessario prenotarsi entro e non oltre il giorno precedente l’evento.

IL CORRIERE DI VITERBO SU FACEBOOK E INSTAGRAM