Raddoppiano i fondi per il verde pubblico

Raddoppiano i fondi per il verde pubblico

Cultura, decoro urbano e sviluppo economico della città. Sono questi i tre pilastri sui quali si poggia il bilancio di previsione 2024-26 da 137 milioni di euro approdato ieri in commissione.

Un milione e 200 mila euro per il verde pubblico del 2024

“I costi per la manutenzione del verde pubblico passeranno da 800 mila euro a un milione e 200 mila euro del 2024 e un milione e 600 mila del 2025”, ha spiegato l’assessore al Bilancio, Elena Angiani.

Soldi anche per il diserbo dei marciapiedi

Più soldi anche per il diserbo dei marciapiedi, dai 133 mila euro di quest’anno ai 225 mila del prossimo. “Tra le spese in più per il 2023 ci sono anche 750 mila euro per la costruzione della nuova Macchina di Santa Rosa – ha proseguito Angiani -, mentre procede anche la manutenzione delle scuole”.

Programmi per il Natale 2024

Si comincia già a parlare del Natale 2024. “Stanzieremo fondi già da adesso, ha aggiunto Angiani. “Abbiamo visto che se si comincia subito, nei primi mesi dell’anno, la festa viene meglio. A giugno scorso, infatti, l’assessore alla cultura Antoniozzi aveva già quasi terminato di programmare il Natale 2023. Abbiamo perciò deciso di proseguire su questa linea, mettendo subito alcune decine di migliaia di euro”, ha precisato ancora la titolare del Bilancio.

LEGGI ANCHE Irpef, dal Comune 1 euro e mezzo ai redditi bassi

L’addizionale comunale Irpef porterà nelle casse 6 milioni e 950 mila euro

Tra le fonti di finanziamento 18 milioni di euro dall’Imu e 500 mila euro dal recupero dell’evasione fiscale, mentre l’addizionale comunale Irpef porterà nelle casse 6 milioni e 950 mila euro.

Previsti 460 mila euro in entrata per l’imposta di soggiorno

Per l’imposta di soggiorno si prevedono 460 mila euro in entrata, a fronte delle 450 mila dell’anno scorso. “Il trend ci fa ben sperare – ha commentato Angiani – manca l’ultimo trimestre che ricadrà sul 2024. Le voci più importanti che saranno finanziate attraverso l’imposta di soggiorno sono il pagamento di alcuni mutui accesi nel 2021 o negli anni precedenti.

Tiziana Mancinelli

ARTICOLO COMPLETO SUL CORRIERE DI VITERBO DEL 5 DICEMBRE – EDICOLA DIGITALE