CioccoTuscia, due dolci fine settimana nelle piazze del centro

CioccoTuscia, due dolci fine settimana nelle piazze del centro

CioccoTuscia, due dolci fine settimana nelle piazze del centro. Il prossimo fine settimana (7-8 ottobre) e quello successivo (14-15), dalle 10,30 alle 19, si svolge nel centro storico CioccoTuscia. È la quattordicesima edizione, dunque un appuntamento consolidato, ma quest’anno ci sono due novità: sede dell’evento non saranno solo piazza San Lorenzo e Palazzo dei Papi, visto che saranno coinvolte nella quattro giorni di degustazione anche le piazze del Gesù, della Morte, dei Caduti, e del Comune; in secondo luogo, ai tradizionali appuntamenti se ne aggiungono altri di carattere culturale, a cominciare dalla parata storica la prossima domenica pomeriggio.

Antoniozzi: “E’ un’altra iniziativa che aiuta la vita nel centro storico”

Si tratta di un dettaglio non secondario, visto che tali manifestazioni di contorno hanno consentito agli organizzatori di accedere al bando per gli eventi culturali estivi.
Estivi a metà ottobre? Beh, con un un po’ di elasticità e una certa dose di autoironia si può affermare – come ha fatto l’assessore alla Cultura Alfonso Antoniozzi presentando l’iniziativa nella cappella palatina di Palazzo dei Priori – che “l’estate a Viterbo non finisce mai”. A ogni buon conto l’iniziativa “è un’altra delle cose che aiutano la vita nel centro storico”.

LEGGI ANCHE San Pellegrino, festa per le famiglie con tanti eventi dedicati ai bambini

Franco: “Focus su commercio e turismo”

Assieme ad Antoniozzi c’erano il suo collega dello Sviluppo economico Silvio Franco e il direttore artistico del festival Andrea Sorrenti, oltre alle rappresentanti di alcune delle associazioni coinvolte: Luigia Melaragni, segretaria generale di Cna Viterbo e Civitavecchia, e Sonia Pescia, responsabile della campagna Amica di Coldiretti Viterbo.
Dunque una manifestazione che, come ha osservato Franco, “spazia in diversi ambiti, accompagna il focus tradizionale su commercio e turismo con iniziative culturali”. Ci saranno, ha spiegato Sorrenti, spettacoli, magia, artisti da strada e pittura: tutto gratuito, con l’eccezione dei laboratori didattici che da sempre caratterizzano CioccoTuscia. C’è inoltre una collaborazione con il teatro San Leonardo, che si incarica di tenere laboratori teatrali in piazza per insegnare il teatro ai bambini.

Andrea Tognotti

ARTICOLO COMPLETO SUL CORRIERE DI VITERBO DEL 5 OTTOBRE – EDICOLA DIGITALE