Cessione PagoPa, Consorzio AREL “Operatori postali privati preoccupati”

Cessione PagoPa, Consorzio AREL “Operatori postali privati preoccupati”

ROMA (ITALPRESS) – “L’eventuale cessione di PagoPa desta enorme preoccupazione tra gli operatori postali privati che rappresentiamo per le evidenti ripercussioni in ordine allo sviluppo della liberalizzazione del mercato postale”. A dirlo il presidente del Consorzio di Tutela A.RE.L. – Agenzie Recapito Licenziatari, Michele Comparetto, in merito alla possibile cessione – cui sta lavorando il Governo – di PagoPA, società statale che si occupa di gestire i pagamenti verso la Pubblica amministrazione, a Poste Italiane e all’Istituto poligrafico e Zecca dello Stato. A prevedere la cessione è un articolo del decreto legge dedicato al Piano nazionale di ripresa e resilienza
varato in Consiglio dei ministri a fine febbraio.
PagoPA è la struttura delegata dal Governo per la gestione della PND (Piattaforma delle Notifiche Digitali). In questo ruolo ha da poco aggiudicato la gara per il recapito delle notifiche e delle
raccomandate della Pubblica Amministrazione. I lotti sono stati aggiudicati a Poste Italiane e in quota minoritaria ad alcuni operatori postali privati.
“Ho prontamente riunito il C.d.A. insieme ai nostri consulenti legali e stiamo con attenzione monitorando l’evolversi della vicenda pronti a far sentire la nostra posizione a tutela dei nostri associati”, conclude Comparetto.

– foto ufficio stampa Tamaco –
(ITALPRESS).