Acquapendente, animalisti salvano agnellina dal macello

Acquapendente, animalisti salvano agnellina dal macello

Acquapendente, animalisti salvano agnellina dal macello. Il blitz dei volontari del Rifugio Hope di Castel Sant’Elia è andato in scena il 19 marzo di fronte al mattatoio in Alta Tuscia. I volontari hanno filmato e riportato sui social la loro azione dimostrativa, iniziata all’esterno della struttura, dove decine di volontari hanno aspettato che arrivasse un camion carico di ovini diretti alla macellazione in vista delle festività.

IL RACCONTO

“Abbiamo documentato le condizioni degli agnelli che entravano da quei cancelli dopo lunghissimi viaggi dall’Est Europa senza più poterne uscire, stringendoci nel dolore dopo ogni camion. Prima di andarcene abbiamo avuto la facoltà di dialogare con la struttura, insistendoci per farci cedere uno tra i più di 300 mila agnelli che verranno macellati questa Pasqua. Così un operatore del mattatoio è entrato nelle stalle e tra tutti gli agnellini in attesa di essere uccisi, ha scelto lei, Utopia, e ce l’ha portata. Andando verso la macchina, mentre lei era ormai in salvo tra le nostre braccia, vedevamo oltre i cancelli del macello tutti gli altri. E’ questa immagine che ha fatto più male mentre tornavamo al Rifugio Hope con Utopia ormai libera”.

LEGGI IL CORRIERE DI VITERBO ON LINE (Edicola digitale)