“La buona politica è far prevalere la passione sulla contaminazione”

“La buona politica è far prevalere la passione sulla contaminazione”

La politica è “sangue e merda” hanno detto Chiara Frontini in Consiglio comunale e il marito, Fabio Cavini, durante la cena a casa di Marco Bruzziches, che il consigliere comunale ha registrato e consegnato alla procura della Repubblica in allegato alla denuncia per le presunte pressioni o minacce subite dalla coppia.

“Sangue e merda”

Una citazione, quella di Frontini e Cavini, di Rino Formica, esponente di spicco della politica di qualche decennio fa, e già questo, per chi si è candidato con la promessa di cancellare il passato, può sembrare un paradosso. In realtà, va anche detto che il ragionamento di Formica è molto più articolato rispetto alla versione fornita dalla prima cittadina e dal coniuge.

LEGGI ANCHE “Se io voglio fare male capisco chi del tuo stato di famiglia è più debole, e poi vado a colpire quella persona

“La buona politica è far prevalere la passione sulla contaminazione”

“La politica – spiega Formica – è passione e contaminazione. La buona politica è far prevalere la passione sulla contaminazione, o se preferisce il sangue sulla merda”. E’ questo dunque il significato reale da dare alle parole del vecchio politico socialista, che a 97, diventato cieco ma ancora lucidissimo, tanto da essere considerato il grande vecchio della politica italiana, meno di un mese fa, in un’intervista ad Aldo Cazzullo per il Corriere della Sera, ha fornito l’interpretazione autentica della sua celebre espressione, citata da molti quasi sempre a sproposito.

A.T.

ARTICOLO COMPLETO SUL CORRIERE DI VITERBO DEL 20 MARZO – EDICOLA DIGITALE