Molestie al rave party, alla sbarra un uomo accusato di abusi sessuali su una ragazza

Molestie al rave party, alla sbarra un uomo accusato di abusi sessuali su una ragazza

Molestie al rave party, alla sbarra un uomo accusato di abusi sessuali su una ragazza. Al via il processo a carico di un uomo che avrebbe molestato sessualmente una ragazza durante il rave party di Valentano, organizzato sulla riva del lago di Mezzano a Ferragosto 2021.

Molestie al rave party, l’uomo è accusato di abusi sessuali su una ragazza

Ieri in aula si è celebrata l’udienza dedicata all’ammissione delle prove dinanzi al collegio del tribunale di Viterbo, presieduto dal giudice Jacopo Rocchi. Sulla base delle ricostruzioni, l’uomo, il quale dovrà rispondere di violenza sessuale, avrebbe assalito la vittima dopo averla invitata a salire a bordo del suo camper. In particolare l’imputato avrebbe cercato di non farla andar via, trattenendola con violenza e le avrebbe palpato il fondo schiena per poi stringerla a sé, importunandola. La ragazza una volta riuscita a liberarsi dalla morsa sarebbe corsa a denunciarlo alle forze dell’ordine.

LEGGI ANCHE Rave party, quattro viterbesi alla sbarra a Rieti

A gennaio riprenderà anche il processo al 37enne che si imbuco al raduno clandestino

Il dibattimento che riguarda l’imputato, difeso dagli avvocati Fausto Barili e Fabio Bianchi, entrerà nel vivo a gennaio del prossimo anno, quando riprenderà il processo al 37enne albanese Adurel Karafili che si imbucò allo stesso raduno clandestino, “dimenticando” di essere sottoposto all’obbligo di dimora a Viterbo. Karafili assistito dall’avvocato Luigi Mancini, è l’unico, tra 10 mila partecipanti ad essere finito a giudizio al cospetto del giudice monocratico Giovanna Camillo.

V.T.

ARTICOLO COMPLETO SUL CORRIERE DI VITERBO DEL 27 MARZO – EDICOLA DIGITALE