Mondiali di atletica 2027, Viterbo fa il tifo per Roma

Mondiali di atletica 2027, Viterbo fa il tifo per Roma

Roma si candida ad ospitare i mondiali di atletica 2027 e Viterbo fa il tifo per lei: il capoluogo della Tuscia può proporsi come centro d’allenamento. Mentre si avvicina sempre più l’inizio degli europei, che si svolgeranno proprio nella Capitale dal 7 al 12 giugno, il Campidoglio sogna di timbrare una clamorosa doppietta, candidando la Città eterna a sede dei prossimi mondiali di atletica, in programma nel 2027.

La città eterna è in corsa

C’è l’appoggio da parte della Fidal e del Coni, con il presidente Malagó che nei giorni scorsi ha dichiarato: “C’è un costante contatto tra il ministro Giorgetti e Abodi, stanno facendo tutto il possibile”. Effettivamente, le tempistiche sono strette. Sia il ministro dell’Economia che quello dello Sport si sono detti favorevoli a parole, ma nei fatti il Governo dovrà stanziare 85 milioni di contributi pubblici. Di sicuro Roma sarà una delle papabili sedi dei prossimi mondiali di atletica, ma il Paese ospitante sarà annunciato il 28 febbraio. A sperare, però, non ci sono solo i romani. Viterbo infatti guarda con molto interesse agli sviluppi della questione, perché un trionfo italiano può essere un’occasione di quelle da non lasciarsi sfuggire.

LEGGI ANCHE Cinema, finora per Viterbo solo un ruolo da comparsa

La città dei papi potrebbe ospitare gli allenamenti

La città dei papi, data la vicinanza con Roma, potrebbe proporsi come centro d’allenamento per gli atleti impegnati nelle gare, proprio come fatto da Rieti in occasione degli europei di quest’anno. Il Guidobaldi, struttura del Reatino, è stata scelta dalla medaglia d’oro Marcel Jacobs come luogo in cui prepararsi alla competizione. E lo stesso potrebbe fare Viterbo, mettendo a disposizione il nuovo campo scuola di Santa Barbara, che dovrebbe vedere la luce proprio a ridosso del 2027 grazie ai lavori finanziati con il Pnrr. E, considerando anche il completamento e la manutenzione di alcune delle tante arterie che conducono a Roma, su tutte la Trasversale, l’ipotesi può assumere maggiore credibilità.

Mattia Ugolini

ARTICOLO COMPLETO SUL CORRIERE DI VITERBO DEL 27 FEBBRAIO – EDICOLA DIGITALE