Trovato ferito e sanguinante a terra, nega di essere stato picchiato

Trovato ferito e sanguinante a terra, nega di essere stato picchiato

 Massacrato di botte, nega di essere stato picchiato, esce con rabbia dall’ospedale dopo la medicazione e alla polizia, che gli chiedeva come si fosse procurato le ferite dalle quali usciva sangue, avrebbe risposto in malo modo dando la colpa agli stessi agenti.

Colpito con un casco

E’ successo domenica sera, intorno alle 21,30, in via Ascenzi, in zona Sacrario. Il ragazzo è stato trovato a terra, sanguinante, da alcuni passanti che lo hanno soccorso e poi hanno chiamato la polizia. A quanto pare sarebbe stato colpito in pieno viso e con forza da un casco, usato come arma da un altro uomo che sarebbe stato rintracciato poco dopo.

LEGGI ANCHE Lite tra stranieri finisce a bottigliate al Sacrario. Sul posto la polizia

I due, l’aggressore e l’aggredito, hanno dei precedenti di polizia. Mentre i medici lo stavano medicando a bordo dell’ambulanza del 118, gli agenti si sono avvicinati e gli hanno fatto alcune domande, volte a stabilire quanto era appena accaduto e tentare di rintracciare l’aggressore.

Nonostante il sangue che gli copriva il viso, ha negato con forza di essere stato picchiato. Tanto che all’insistenza degli agenti ha replicato che sarebbero stati loro, non si sa bene come, ad averlo ridotto in quel modo.

Medicato a Belcolle

L’assurdo è successo quando, una volta completata la medicazione all’ospedale di Belcolle, dove era stato raggiunto dalla polizia, ha lasciato il nosocomio continuando a sostenere che nessuno lo aveva aggredito e picchiato. A quanto pare, tuttavia, anche grazie alle testimonianze dei presenti al fatto, la polizia sarebbe riuscita a individuare il presunto aggressore, che, al pari dell’aggredito, sarebbe una vecchia conoscenza delle forze dell’ordine. All’ora dell’aggressione in zona, a ridosso della chiesa degli Almadiani, c’erano infatti diverse persone che hanno avuto modo di accorgersi del fatto e di correre in aiuto del ferito.

LEGGI ANCHE Sicurezza, controlli dei carabinieri al Sacrario: pusher arrestato con un etto e mezzo di hashish