Viterbese, Romano getta la spugna: “Senza Rocchi non ci iscriveremo alla serie D”

Viterbese, Romano getta la spugna: “Senza Rocchi non ci iscriveremo alla serie D”

Viterbese, Romano getta la spugna: “Senza Rocchi non ci iscriveremo alla serie D”. Il presidente gialloblù, attraverso una nota ufficiala diramata stamani dal club, annuncia l’intenzione di non partecipare al prossimo campionato.

“NO DEL COMUNE PER LO STADIO”

“La Viterbese fa presente che ieri ci è stato comunicato per le vie brevi, direttamente dal sindaco Frontini e dall’assessore Aronne, che non firmeranno il nulla osta di disponibilità del campo di gioco per la prossima stagione – si legge nel comunicato -, documento questo allegato alla presente, che non ha nulla a che vedere con i lavori del Pnrr. La cosa grave è che a poche ore dalla scadenza federale dell’iscrizione non abbiamo ancora ricevuto una risposta ufficiale è questo rende praticamente impossibile trovare un campo di calcio alternativo“.

ADDIO CAMPIONATO

Questo significa, che pur avendo pagato tutti gli stipendi, pur avendo saldato tutto il dovuto, e pur avendo rispettato tutti gli adempimenti previsti, il club non potrà iscriversi al prossimo campionato di serie D. Siamo profondamente rammaricati e dispiaciuti, per il danno economico e morale subito – prosegue il comunicato”, per tutto il settore giovanile che scomparirà, per i 300 bambini e le loro famiglie che rimarranno senza calcio, per tutte le persone che collaborano con noi e rimarranno senza lavoro, per tutti i nostri fornitori, per tutti i veri tifosi che vedranno scomparire il club della propria città e vedranno la domenica lo stadio Rocchi deserto ed abbandonato”.

“PRONTI ALLE VIE LEGALI”

“Crediamo che sia la prima volta nella storia della città, anzi nella storia del calcio italiano che una società che rappresenta il capoluogo di provincia viene cancellata per logiche politiche che appaiono incomprensibili – si conclude la nota – e speriamo non essere legate a interessi di parte a danno del club che storicamente e incondizionatamente è stato il gestore del Rocchi. Ovviamente il club tutelerà nelle sedi opportune la sciagurata decisione che porterà alla sparizione sportiva della Viterbese“.

LEGGI IL CORRIERE DI VITERBO ON LINE (Edicola digitale)